Laboratorio Cile, 31 anni e tutta la sinistra davanti. Intervista a Giorgio Jackson, deputato del Frente amplio e leader di Rivoluzione democratica

Giorgio Jackson ha 31 anni. Nelle ultime elezioni in Cile ha ottenuto più di 100mila voti, diventando il parlamentare più votato alla Camera. Nel marzo di quest’anno ha cominciato il suo secondo mandato e sarà l’ultimo, perché tutti i rappresentanti politici di Rivoluzione democratica, il movimento politico di cui è leader, si sono impegnati a rispettare il limite di due mandati legislativi. Con lui e con gli altri deputati e deputate giovani del Frente amplio si stanno ponendo le basi per una vera rottura con la forma più tradizionale di fare politica di partito. Tutto cominciò con la cosiddetta “rivoluzione dei pinguini”, quando gli studenti delle secondarie di tutto il Paese scesero in piazza, occuparono le scuole, ruppero con certi miti della società cilena e conquistarono lo scenario politico e mediatico per diversi anni.

Continua a leggere il testo qui.